La Via della Creazione Consapevole

la-via-della-creazione-consapevole-copertina
E’ finalmente disponibile nelle maggiori librerie il libro scritto da Paolo Marrone, l’autore di Campo Quantico, insieme a due coautrici, Sandra Lussu e Sabrina Cau.

  • Autori: Paolo Marrone, Sabrina Cau, Sandra Lussu
  • Formato: 14×21
  • Data di pubblicazione: Giugno 2014
  • Pagine: 140
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788891144041

Versione cartacea Versione ebook

Se segui questo blog sei sicuramente interessato a tutte le tematiche che hanno a che fare con la legge di attrazione, o comunque con la crescita personale e spirituale. E allora questo libro può sicuramente rappresentare un utile approfondimento, in chiave moderna e pratica, di quello che leggi normalmente sulle pagine di Campo Quantico.

Se hai già letto tante cose sulla legge di attrazione, ma non hai ancora ottenuto qualche risultato tangibile, forse è perchè nessuno ti ha mai detto quali sono le vere Leggi dell’Universo, quelle con la L maiuscola. Allora questo libro può sicuramente aiutarti a comprendere quali sono i meccanismi che si celano dietro la creazione consapevole della propria realtà.

In questo libro parliamo di come il mondo in cui viviamo non è altro che una illusione creata dalla nostra mente, e di come le recenti scoperte nel campo della fisica quantistica abbiano avvalorato questa straordinaria ipotesi.

Grazie a questo libro scoprirai quali sono le tecniche che gli stessi autori hanno sperimentato ed utilizzato con successo. Potrai comprendere qual’è il ruolo dell’inconscio nel processo di creazione e come influire su di esso in modo efficace. Scoprirai quali sono le leggi dell’abbondanza e come sfruttarle a tuo vantaggio, evitando di commettere gli errori che comunemente facciamo. Imparerai una tecnica di visualizzazione tramandata da antichi maestri vissuti più di un secolo fa. Scoprirai inoltre come annullare i pensieri indesiderati per focalizzare la tua mente con la massima efficacia, in modo da attirare a te le cose desiderate.

Insomma, diventare Creatori Consapevoli è possibile, ma per farlo hai bisogno di conoscere, oltre alle migliori tecniche per attirare a te i tuoi desideri, anche e soprattutto le vere Leggi dell’Universo che si celano dietro l’apparente realtà ingannevole costruita dalla nostra mente.

Solo la padronanza di tutte queste importantissime informazioni può portarti al vero risveglio, e a prendere finalmente in mano il controllo della tua vita.

“Chiaro e conciso. Ogni pagina un’illuminazione, o un approfondimento… Bello!!”
– Luana
“Letto tutto d’un fiato….chiarissimo e divertente”
– Emanuele
“E’ veramente un libro fantastico!
Pur avendo letto già molto in merito, l’ho trovato veramente illuminante.
Bravi Paolo Sandra e Sabrina”
– Doriana

E’ possibile ordinarlo nelle principali librerie on line:

In formato cartaceo:

In alternativa puoi ordinare il libro in oltre 4500 librerie sparse sul territorio nazionale. Clicca sul link e cerca sulla mappa a libreria più vicina a te.

Inoltre puoi ordinare il libro in oltre 4500 librerie sparse sul territorio nazionale.

31 risposte a La Via della Creazione Consapevole

  1. ada scrive:

    grande paolo un abbraccio ada

  2. ilva scrive:

    grazie Paolo, stavo diventando un mare piatto e l’onda è ricomparsa benefica e ristrutturante. Un abbraccio Ilva

  3. Monica scrive:

    Devo dirti che, e la cosa mi fa ridere di me, hai stuzzicato la mia curiosità, a partire dal titolo del libro e anche la foto della copertina del libro mi piace molto. Si, si …. desidero proprio leggerlo. Ti ringrazio. Monica

    • Paolo Marrone scrive:

      Grazie Monica per la fiducia e l’entusiasmo.
      Sarò felice di conoscere la tua opinione dopo che lo avrai letto 🙂
      Paolo

  4. Germana scrive:

    Grazie Paolo finisco di leggere ” io sono” e mi scarico il tuo libro su macroliberarsi ti ringrazio per il tuo blog sempre favoloso e il tuo libro sarà di sicuro ancora più stupendo …ti farò sapere a presto !

  5. Marco scrive:

    Ho già letto i libri di Esther e Jerry Hicks riguardo la Legge di Attrazione.
    Ma il simile attrae il simile e anche questo libro è arrivato a me senza averlo scelto.. perciò asseconderò di nuovo la mia curiosità!
    Ti farò sapere a fine lettura… Ciao!

  6. Pingback: E’ impossibile sbagliare | Ivano Formetta

  7. manuela schneider scrive:

    Grande paolo , e’ sempre una piacevole sorpresa leggere le tue riflessioni
    Grazie di cuore manu

    • Paolo Marrone scrive:

      Grazie a te Manuela. Il successo del libro comunque va anche alle mie due coautrici, Sandra e Sabrina, che con le loro riflessioni hanno reso il colloquio sicuramente più coinvolgente e interessante 🙂

  8. Cinzia Orrù scrive:

    Ho letto il vostro libro,molto piacevole anche perché tratta un argomento per me molto interessante. Tre opinioni contrastanti ma allo stesso tempo simili! Alcune frasi,in particolare di Paolo,mi sono state utili per conoscermi ancora meglio…poi da sognatrice,sentir parlare del mondo come un sogno..che sorpresa! Complimenti….

  9. simona scrive:

    Interessante livello 8 su una scala da 1 a 10 🙂

  10. Federico scrive:

    Secondo lei perchè questo tema del pensiero creativo non viene applicata anche in medicina?
    Insomma che ruolo gioca la forza di volontà nella guarigione?

    • Paolo Marrone scrive:

      Carissimo Federico, il pensiero creatore ha molto a che fare anche con la medicina, e con la salute in generale. Solo una mente libera da pensieri negativi e consapevole del proprio potere può abitare in un corpo sano. Ogni malattia è sempre riconducibile ad una causa psicosomatica. Purtroppo questo legame la medicina ufficiale non lo ammette ancora, ma confido nel fatto che prima o poi sarà costretta a riconoscerlo. Se vuoi approfondire questo tema ti consiglio il libro “Metamedicina 2.0: Ogni sintomo è un messaggio“, di Claudia Rainville, dove l’autrice spiega proprio il forte legame esistente tra la salute e la nostra condizione mentale.

  11. angela scrive:

    Ciao Paolo, è sempre con grande piacere che ringrazio per il post e rinnovo ancora un grazie per lo straordinario libro La via della creazione consapevole che apre un mondo
    di domande e di riflessioni

    Angela

  12. Giancarlo scrive:

    Ho letto un pò dei tuoi articoli e ho notato che specialmente in quelli sulla creazione della realtà non tieni mai conto del Karma ? Forse ritieni che non esista?

    • Paolo Marrone scrive:

      Grazie Giancarlo per l’interessante domanda. Certo che il karma esiste, ma va fatta molta attenzione a quello che si intende con questo termine e come lo si considera. Il karma esiste ed agisce, ma non è come molti credono una ‘punizione divina’ che giudica in modo insindacabile le nostre azioni terrene. Il karma è una manifestazione del nostro mondo duale, così come lo è qualsiasi altra legge fisica. Il karma esiste proprio perchè viviamo in mondo duale, dove ogni azione produce sempre e comunque il suo esatto opposto, ma l’azione in se non ha alcuna valenza (non esistono azioni ‘cattive’ o azioni ‘buone’), perchè tutto dipende dal nostro atteggiamento mentale e il nostro livello di consapevolezza (ci sarebbe molto da dire a questo riguardo, ma non si può spiegare tutto nel breve spazio di un commento). Per questo motivo, se si lavora su se stessi, si può in parte annullare l’effetto del karma. Farlo naturalmente è difficile, ma non impossibile. Siamo esseri divini, pertanto nulla ci è precluso, e non siamo in balia di alcuna legge al di sopra di noi. Tutto ciò che ci accade, compreso il karma, accade perchè siamo noi a permetterlo, attraverso le nostre credenze (conscie o inconscie) e i nostri atteggiamenti. Evito di parlare del karma proprio perchè tutti i miei discorsi sono orientati a far realizzare alle persone il loro enorme potere. Il karma, ahimè, viene troppo spesso usato come alibi per giustificare i propri fallimenti. Tutte le volte che lo facciamo, stiamo negando il nostro potere, delegandolo a forze esterne sulle quali non crediamo di avere il controllo.
      L’unico modo per (ri)appropriarsi del proprio potere è quello di incidere nel nostro inconscio l’intima convinzione di possedere questo potere. Qualunque ‘cedimento’, anche piccolo, ci rigetta nel mondo di coloro che subiscono gli eventi esterni.
      Un caro saluto

  13. Giancarlo scrive:

    Grazie, risposta esaustiva

  14. Cielo scrive:

    Ho letto i libri legge di attrazione e simili. A volte pero è difficile far si di crederci e vedere e sentire che sia così. Ma leggero anche questo perche è più forte la voglia di immergersi in questi pensieri che perdersi nel non crederci

  15. leonardo scrive:

    Caro Paolo, come ben sai ti seguo da parecchio e i tuoi articoli sono molto interessanti. Libri sulla legge di attrazione ne ho letto qualcuno, da Vadim Zeland a Antony Robbins ed altri e dopo aver letto il tuo articolo in merito, noto che tutti dite la stessa cosa. Ognuno di voi dice che la propria legge ( o meglio ciò che scrive di questa legge) è la migliore, è l’unica, la vera! Dite tutti la stessa cosa , magari con parole diverse, però alla fine il succo è: provare ora l’emozione che proveresti se il tuo desiderio o sogno si fosse già avverato (in estrema intesi). Stando così le cose, mi potresti gentilmente dare un motivo valido esauriente e convincente perché debba leggere anche il tuo libro che anche di questo parla, anzi soprattutto? Mi puoi mandare anche un’email, grazie

    • Paolo Marrone scrive:

      Carissimo Leonardo, mi chiedi un motivo valido ed esauriente per comprare il mio libro.
      Ebbene, non lo farò.
      Non lo farò perchè non intendo alimentare una ricerca vana. Il problema principale è che viviamo in un mondo illusorio, nel quale siamo noi gli artefici del sogno che stiamo sognando. Esistono persone (la maggior parte) che si dibattono nel sogno per dimostrare con tutte le loro forze la veridicità del loro mondo illusorio. Sono destinate a fallire, perchè non è possibile far passare per vero ciò che è solo una illusione.
      Altre persone invece, come me e te, hanno intuito che forse stanno vivendo in un’illusione creata da loro, e si dibattono nel sogno per dimostrare con tutte le loro forze che si tratta solo di un sogno. Anche queste seconde persone sono destinate a fallire, almeno finchè cercheranno la verità al di fuori di loro stessi, come per esempio nei libri, nei maestri, nei guru, … non arriveranno mai da nessuna parte, perchè quei libri, maestri o guru fanno parte anch’essi del loro sogno.
      Stiamo creando questa realtà, credendo invece di scoprire qualcosa che è preesistente e indipendente da noi. E la creiamo in base alle nostre credenze e certezze precostituite, o indotte dall’esterno. Non facciamo altro, pertanto, che confermare – creandolo – ciò in cui crediamo fermamente. Questo è il grande inganno.
      Quando comprenderai questo, ti verrà spontaneo farti una grossa risata, ripensando a quando ti dibattevi inutilmente alla ricerca della ‘verità’.
      Non ti darò alcun motivo, quindi, per comprare il mio libro, perchè non voglio alimentare la tua illusione di poter trovare da qualche parte le risposte, che sono invece solo ed esclusivamente dentro di te.
      Segui il tuo intuito, e compra solo i libri che in qualche modo ti ‘chiamano’, senza cercare prima delle conferme al di fuori di te. Credi di chiedere ad altri, ma stai di fatto chiedendo a te stesso 😉

      Paolo

  16. leonardo scrive:

    Grazie Paolo per la gentile ed esauriente risposta.

  17. adele scrive:

    Ciao,Paolo,seguo già da un po di tempo il tuo blog e condivido tutto.Mi faccio anche questa domanda inversa:”sono andata operarmi menisco al ginocchio,tt ok,ma l anestesia spinale mi ha lasciata x 10 gg con una paralisi temporanea degli organi espletativi.vescica ecc.mi domando:che razza di pensiero posso aver fatto per dar origine alla creazione nell universo di una situazione cosi di un DOLORE CHE NN STO A SPIEGARE,SPAVENTO E PAURA DI RIMANERE HANDICAPATA IN UNA PARTE COSI IMPORTANTE DEL CORPO.nessuna persona sana di mente fa pensieri x farsi del male,come posso capire che cazzo di pensieri faccio veramente,se vivo una vita felice,grata di tutto quello che ho,meditazione,affermazioni positive e costruttive già da un anno.fammi capire,io ho creato questa situazione con il mio pensiero,allucinante mi fa paura sta cosa.cosa posso fare per,visto che quello che faccio da un anno mi ha dato questo episodio che mi ha spaventata a morte.come faccio sapere cosa penso veramente allora???? Grazie Paolo per favore dammi una parola grazie, è importante.

    • Paolo Marrone scrive:

      Carissima Adele, hai perfettamente ragione quando dici che nessuna persona sana di mente farebbe mai pensieri x farsi del male.
      Il problema è che quando pensiamo questo, non stiamo considerando che creiamo qualsiasi evento della nostra vita con la parte inconscia, che quindi è totalmente sconosciuta alla nostra parte conscia, o razionale. Lì si deposita tutto il nostro vissuto, fatto di traumi infantili, credenze acquisite (o inculcate) dai familiari, la scuola, la religione, ecc.
      Probabilmente è proprio il tuo percorso spirituale, che a quanto dici hai iniziato da circa un anno, che ha portato alla luce qualche ombra depositata nel tuo inconscio. Come ho più volte scritto, intraprendere un percorso di crescita vuol dire iniziare ad illuminare le nostre parti più buie, portandole quindi in superficie per poterle ‘trasformare’. Questo, ahimè, a volte (anzi spesso) avviene attraverso eventi non del tutto piacevoli, come quello che hai raccontato nel tuo commento.
      Quell’evento deve essere utilizzato per ‘lavorare’ quell’aspetto del tuo essere che, attraverso quell’incidente, ti ha voluto rendere conscia del problema. Quello che devi fare quindi non è chiederti ‘perchè’ ti è successa quella cosa, ma piuttosto ‘come’ poter reagire a quell’evento al fine di trarne un insegnamento (a tale scopo ti consiglio la lettura di questo mio articolo).
      Le cause possono essere tante (di solito si tratta di sensi di colpa appartenenti al passato e non ancora risolti), ma non è per nulla importante capire qual è il motivo scatenante. Quello che devi evitare è lamentarti della cosa, o pensare che tu sia vittima di circostanze sfortunate (o peggio, vittima del tuo inconscio), e iniziare invece a considerare quell’evento come un dono, un segnale del fatto che qualcosa si sta smuovendo, e che quindi stai lavorando verso la giusta direzione.
      Il nostro compito è chiedere di elevarci verso livelli più alti di consapevolezza. Compito dell’Universo è rispondere a questa richiesta scegliendo ciò che è meglio per noi in quel momento. Non sempre la risposta può ‘piacerci’, ma fa parte del percorso di crescita accettarla.
      Del resto siamo Guerrieri Spirituali, e un guerriero non si aspetta ti incontrare un nemico debole o remissivo 😉

      Un caro abbraccio
      Paolo

  18. antonino bastone scrive:

    complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci la cifra mancante: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.