Rilassati, la creazione è terminata

La creazione è terminataTogliamoci ogni dubbio sul come e perchè possiamo ottenere dall’Universo tutto ciò che vogliamo. La creazione è terminata, ecco perchè possiamo avere tutto.

Uno dei problemi più grandi a cui vanno incontro le persone che tentano senza successo di applicare la legge di attrazione è l’apparente grande differenza esistente tra la realtà vissuta e il sogno o desiderio anelato.
Per questo motivo ci assalgono innumerevoli dubbi riguardo al come, dalla situazione attuale, potremmo mai raggiungere la situazione desiderata. Ma è proprio questo il problema: chi mette in dubbio l’infinito potere dell’Universo nel portarci quello che chiediamo, impedisce di fatto che l’oggetto del desiderio lo possa raggiungere.

E’ per questo motivo che ho deciso di scrivere questo post, nel quale mi sono ripromesso di spiegarvi, più o meno scientificamente, perchè i nostri dubbi sono del tutto infondati.

Rilassati, la creazione è terminata

La creazione è terminata? Che diavolo vuol dire che la creazione è terminata?
Non abbandonare la lettura pensando che io stia dicendo cose assurde. A volte mi piace provocare il lettore con frasi d’effetto, ma è solo con il benevolo fine di stimolare la vostra attenzione. Continua a leggere e vedrai che arriveremo al punto cardine di tutta la faccenda.

Normalmente, siamo abituati che nella vita bisogna sempre fare qualcosa per ottenere qualcos’altro, e siamo quindi convinti che il futuro non esista ancora, e che quindi noi o qualcun altro dobbiamo necessariamente costruire le cose desiderate. Questo nella nostra immaginazione implica uno sforzo.
Un’altra credenza assolutamente sbagliata.

Bisogna tenere a mente due leggi molto importanti.
La prima legge l’ho descritta in qualche post precedente, dove vi ho detto che il tempo non esiste, trattandosi di una mera invenzione della nostra mente dovuta alla nostra vista limitata in 3 dimensioni (gli scienziati hanno scoperto che l’Universo ha innumerevoli dimensioni, forse 12 o più, ma il nostro corpo fisico è troppo limitato per averne esperienza).
Se potessimo vedere tutte le dimensioni in gioco, ci accorgeremmo che tutto il passato, il presente e tutti gli avvenimenti futuri esistono contemporaneamente. Dove? Nel qui e ora, naturalmente. Nel qui e ora composto da innumerevoli dimensioni (tornerò su questo aspetto in un post futuro). Come ho detto, se avessimo accesso alle altre dimensioni potremmo vedere tutti i potenziali futuri.

La seconda legge da considerare l’ho descritta in questo altro post, dove ho parlato del fatto che ogni particella nella realtà non è rappresentabile come una piccola sfera che in ogni determinato momento ha una ben precisa posizione e velocità. Niente affatto. La fisica quantistica ci dice che una particella non è altro che un’onda di probabilità, e che siamo noi, con le nostre aspettative, a decidere dove e quando la particella apparirà.

Cosa vuol dire questo? Semplice, vuol dire qualunque particella, nel suo e nel nostro apparente futuro, può potenzialmente occupare qualsiasi posizione, e che siamo semplicemente noi a determinare quale in particolare tra tutte le infinite possibilità.

E ora le logiche conclusioni

Se tutto il futuro già esiste da qualche parte, è evidente che il titolo di questo post, e cioè che la creazione è terminata, acquista un senso ben preciso. Tutto il futuro è stato già creato, quindi è chiaro che la creazione è terminata.
Immaginate i solchi di un disco di vinile. Immaginate un disco infinito con un numero infinito di solchi. La puntina rappresenta il presente che possiamo percepire in questo momento. Tutti i solchi già esistono, quindi non rimane altro, tramite il nostro libero arbitrio, decidere su quale solco posizionare la puntina, e quindi quale presente sperimentare.
Questo dirigere la puntina sul solco desiderato può avvenire grazie alle onde di probabilità. Tutti i futuri esistenti sono possibili in una certa misura. Quello che effettivamente accadrà è determinato dalla nostra immaginazione.

Non sono cose campate in aria. E’ quello che ci dice la fisica quantistica, e le conclusioni sono state già sperimentate e confermate nei laboratori scientifici di tutto il mondo.

Come si traduce per noi il fatto che la creazione è terminata? Beh, tornando a quello che abbiamo detto nella premessa del nostro articolo, non serve alcuno sforzo per vivere un particolare futuro desiderato. Quel futuro è già lì, inciso nelle N dimensioni dell’universo così come lo sono i solchi di un disco.

Ecco che allora forse tutto risulta più chiaro. La creazione è terminata. Nessuno deve creare nulla, tutto già esiste da qualche parte, e non serve alcuno sforzo. Il fatto che noi non possiamo ancora vederlo dipende solo dal fatto che il nostro corpo fisico non è stato concepito per vedere in più di tre dimensioni.
La puntina che solca quel disco la manovriamo noi con il nostro pensiero. Tutto quello che dobbiamo fare allora è eliminare qualsiasi dubbio, e allenare la nostra mente a focalizzarsi solo sulle cose desiderate, in modo da raggiungere quei solchi e vivere l’esperienza corrispondente, che non aspetta altro che farsi raggiungere da noi.

Paolo Marrone


Se vuoi ricevere i miei post nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter cliccando il pulsante che trovi in basso nella pagina. Grazie.




Guarda la lista dei libri consigliati

Come ottenere ciò che desideri Book Cover Come ottenere ciò che desideri
Genevieve Behrend
Legge di Attrazione
Area51 Publishing
2013
ebook
160

Attraverso le lezioni contenute nel libro ogni lettore potrà scoprire come usare il potere della mente e della visualizzazione.

Gli insegnamenti sono strutturati sotto forma di dialogo, per una più efficace e veloce comprensione del metodo. Grazie a esso ognuno potrà controllare il potere della propria mente, indirizzare la volontà verso il successo e ottenere ciò che desidera.

Voglio direzionare i vostri pensieri attraverso una migliore comprensione dello Spirito di Dio, o del Bene, che indica il cammino verso un'alba rosea di una nuova civiltà... (Continua)

Informazioni su Paolo Marrone

Da anni si occupa dello studio delle vere leggi dell’Universo, attraverso la riscoperta dei profondi legami esistenti tra le antiche dottrine orientali e le più recenti scoperte nel campo della fisica quantistica. Ha intrapreso da tempo un percorso di crescita personale attraverso la partecipazione a scuole dei migliori coach a livello mondiale, come la School of Enlightenment di Ramtha, la Mastery University di Anthony Robbins e il Quantum Leap di T. Harv Eker, solo per citare le più importanti, e ama condividere le sue scoperte e le sue riflessioni su questo blog. E’ anche co-autore di “La via della Creazione Consapevole” e autore de "Il monaco che non aveva un passato".
Questa voce è stata pubblicata in Fisica Quantistica, Legge di Attrazione e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Rilassati, la creazione è terminata

  1. Alessandra scrive:

    Vadim Zeland – LO SPAZIO DELLE VARIANTI
    La realtà ha due forme: una forma fisica che può essere toccata, e una metafisica che va oltre la percezione, ma che pur non è meno oggettiva. In un certo senso, il mondo è uno specchio duale illimitato, da un lato del quale vi è l’Universo, dall’altro lato vi è uno spazio metafisico di varianti – una struttura di di informazioni che memorizza scenari di tutti gli eventi possibili.
    Il numero di varianti è infinito, simile a un insieme infinito di punti possibili su un piano di coordinate. Vi è una registrazione di tutti gli eventi passati, presenti e futuri, ed è dallo spazio delle varianti che i nostri sogni provengono, così come la chiaroveggenza, la conoscenza e la comprensione intuitiva. In particolari condizioni dell’energia, i pensieri possono materializzarsi in qualsiasi settore nello spazio delle varianti.
    In uno stato speciale che il Transurfing chiama unità di mente e anima, viene data origine a una forza misteriosa – una intenzione esterna. Se si seguono alcune regole, questa forza porterà a compimento un “ordine” – si realizzerà ciò che hai concepito o creato.

    DISCO – VARIANTI O ALTRO……ognuno gli da un nome diverso……ma il fine è lo stesso!

  2. Marisa scrive:

    Sì, ti piace provocare il lettore con frasi d’effetto e sai cosa succede? Che gran parte dei tuoi articoli finisce tra i miei “preferiti”. Grazie di tutto, della chiarezza con cui scrivi, dell’interesse che riesci a destare, degli stimoli e degli spunti che riesci a dare. Notizie e concetti a volte per me triti e ritriti che comunque scritti da te contengono sempre qualcosa di nuovo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la cifra mancante: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.