Forse non sai che stai vivendo nel passato

stai vivendo nel passatoPotrebbe sembrarti strano, ma tutto quello che vedi intorno a te è solo la cristallizzazione di cose passate. Insomma, stai vivendo nel passato, e ora scoprirai cosa questo voglia dire.

Togliamo subito ogni dubbio rivelando l’idea di base di questo articolo: cosa vuol dire che stai vivendo nel passato?
Semplice, la realtà è che stai vivendo all’interno della cristallizzazione dei tuoi pensieri e credenze passate.
Si, hai letto bene. Il mondo che vedi intorno a te deriva semplicemente dai tuoi pensieri passati, che si sono ‘cristallizzati’ nella realtà che stai vivendo in questo preciso istante.
Se segui con costanza questo blog sai perfettamente che noi tutti creiamo la realtà attraverso le nostre credenze più intime e i nostri pensieri. Ogni volta che esprimi un pensiero che descrive quello che credi della realtà, stai di fatto creando quella realtà, che si materializzerà prima o poi nella tua vita.
Se sei confuso riguardo questo aspetto forse può esserti utile leggere questo mio precedente post, dove descrivo quello che la fisica quantistica ci dice riguardo a come la realtà materiale viene creata.

In quell’articolo dicevo che ogni particella, in realtà, è rappresentabile solo come un’onda di probabilità che si estende fino a distanze infinite, e che l’onda descrive di fatto la probabilità che quella particella ha di comparire in un determinato punto dello spazio tempo. La particella diventerà reale, cioè visibile e misurabile, solo ed esclusivamente quando sarà osservata, e il punto in cui appare è determinato dalle aspettative dell’Osservatore.

Ok, ma questo come spiega il fatto che stai vivendo nel passato?
Cercherò di rendere il concetto il più semplice possibile. Quella famosa onda di probabilità di fatto ci dice che la particella può ‘potenzialmente’ apparire in qualsiasi punto dello spazio-tempo. Di fatto, dato che è l’osservatore a determinare quale sarà questo punto, possiamo dire che ‘potenzialmente’ fino a che l’osservatore non interferisce con la particella, questa esiste dappertutto.

Cosa vuol dire che la particella è potenzialmente dappertutto? Significa che, in ogni dato istante, l’osservatore può determinare, fra infinite possibilità, quale sarà il risultato finale della propria osservazione.

L’analogia col vaso di argilla

Immaginate la realtà come qualcosa di plasmabile, esattamente come può essere un impasto di argilla che viene modellato al tornio dalle abili mani di un artista. Prima che la osserviamo, la realtà è come quell’impasto fresco. L’artista potrà modellare quel vaso in infinite forme diverse, così come noi possiamo modellare il futuro con il nostro pensiero.
Ebbene, nel momento stesso in cui l’osservatore decide di osservare la particella, questa assumerà solo ed esclusivamente una posizione nello spazio-tempo, rendendo quindi impossibili tutte le altre. E’ come l’argilla che, una volta messa in forno, solidificherà nell’ultima forma scelta dall’artista, rendendo di fatto impossibile qualsiasi altra forma.

Ebbene, possiamo affermare che la realtà si sarà quindi ‘solidificata’ (o cristallizzata) in una certa ‘forma’ determinata dai pensieri dell’osservatore.

Ecco spiegato perchè stai vivendo nel passato

Quindi la realtà che vedi è composta da particelle di materia che, in base ai tuoi pensieri e credenze passate, ha preso una certa forma finale e come tale si è mostrata a te, esattamente come il vaso di argilla dopo la cottura. Di fatto stai vivendo in una realtà che altro non è che la cristallizzazione dei tuoi pensieri passati. In altre parole, stai vivendo nel passato.

Cosa comporta questo fatto? Ebbene, le conseguenze sono molto, ma molto interessanti.
Possiamo infatti finalmente sapere cosa è esattamente il tanto famigerato qui e ora, o momento presente, e come rapportarci ad esso.

La prima importante implicazione è che il momento presente è quello che è, e lo hai scelto tu con le tue credenze ed i tuoi pensieri, tra tutte le infinite possibilità.
Questo vuol dire che è assolutamente stupido e senza senso ribellarsi alla situazione attuale. Se il momento presente è di fatto una cristallizzazione dei tuoi pensieri passati, non ha senso opporgli resistenza attraverso rabbia, malumore, lamentele, ecc.
Non otterresti nulla, se non peggiorare la situazione. E’ come se l’artista non contento del risultato finale volesse modificare la forma del vaso dopo la cottura usando un martello. Non otterrebbe nulla, se non la rottura del suo vaso.

Ecco spiegato quindi, attraverso la fisica quantistica, perché tantissime persone illuminate ci insegnano che bisogna accettare la realtà così com’è, e che essendone i responsabili, non ha alcun senso ripudiarla.
Il ripudio e la lamentela verso il momento presente ha un altro effetto negativo. Lamentandoci della nostra creazione di fatto neghiamo la nostra natura di Creatori. E siccome la realtà rispecchia sempre le nostre credenze, se neghiamo la nostra facoltà di creare… ci priveremmo con le nostre mani del nostro infinito potere.

L’altro aspetto molto importante è che dobbiamo renderci conto che in ogni momento abbiamo nelle nostre mani il vaso di argilla ancora fresco, quindi modellabile a piacimento. Questo vuol dire che il futuro è nelle nostre mani, e decidiamo noi quale forma avrà. Il momento presente (il qui e ora) va visto quindi non come qualcosa da ripudiare, ma come un punto, anzi l’unico punto di forza, dal quale possiamo e dobbiamo intervenire per modellare il nostro futuro.
Usiamo allora nel momento presente tutta la nostra immaginazione e il nostro pensiero creativo per immaginare il futuro che desideriamo.

Bene, ora che sai che stai vivendo nel passato, in un passato cristallizzato e voluto da te, non sprecare preziose energie per opporti ad esso, ma invece sfrutta quell’energia in modo costruttivo usando il momento presente per immaginare e creare il futuro dei tuoi sogni.

Paolo Marrone


Se vuoi ricevere i miei post nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter cliccando il pulsante che trovi in basso nella pagina. Grazie.




Guarda la lista dei libri consigliati

Il Potere di Adesso Book Cover Il Potere di Adesso
Eckhart Tolle
Crescita Spirituale
My Life Edizioni
2013
14,5x21
237

Un viaggio stimolante e straordinario alla scoperta del potere di adesso, per scoprire che possiamo trovare la via d'uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri.

Per intraprendere il viaggio nel potere di Adesso abbiamo bisogno di lasciare da parte la nostra mente ed il falso sé che questa ha creato: l'ego.

Sebbene il viaggio sia pieno di sfide, Eckhart Tolle ci guida con un linguaggio semplice. Per molti di noi, lungo la via, vi sono nuove scoperte da fare: ...(Continua)

Informazioni su Paolo Marrone

Da anni si occupa dello studio delle vere leggi dell’Universo, attraverso la riscoperta dei profondi legami esistenti tra le antiche dottrine orientali e le più recenti scoperte nel campo della fisica quantistica. Ha intrapreso da tempo un percorso di crescita personale attraverso la partecipazione a scuole dei migliori coach a livello mondiale, come la School of Enlightenment di Ramtha, la Mastery University di Anthony Robbins e il Quantum Leap di T. Harv Eker, solo per citare le più importanti, e ama condividere le sue scoperte e le sue riflessioni su questo blog. E’ anche co-autore di “La via della Creazione Consapevole” e autore de "Il monaco che non aveva un passato".
Questa voce è stata pubblicata in Fisica Quantistica, Legge di Attrazione e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Forse non sai che stai vivendo nel passato

  1. Sabrina scrive:

    Grazie infinite Paolo Marrone! Finalmente ho trovato il sito che cercavo! Spieghi tutto in maniera organizzata coerente e comprensibile a livello concettuale! Grazie davvero, hai dato le risposte di base, quindi fondamentali, le quali senza, non ci si può applicare!

  2. Elena scrive:

    Ciao Paolo! Mi chiedevo se fosse possibile raggiungere un qualunque obbiettivo scegliendo una data precisa. Ti faccio un esempio( di fantasia): ho litigato con un’amica molto violentemente, non ci parliamo più da tempo e vorrei fare pace con lei presto. Poniamo il caso che voglia fare pace con lei prima dell’inizio di luglio perchè il primo luglio compie gli anni. Scelgo per manifestare il tutto il 25 giugno , non oltre questa data. Sarebbe possibile? Mi è venuto in mente l’amica perchè di solito i rapporti sono quelli in cui si ha una certa fretta di recuperare. So che il commento non riguarda molto questo articolo ma parlando di tempo e creazione mi è venuto in mente. Grazie.

    • Paolo Marrone scrive:

      Elena, purtroppo per l’Universo il tempo non ha alcun significato. L’unica cosa che puoi fare è immaginare la scena nella quale sei al compleanno della tua amica e l’abbracci dandole gli auguri, segno che di sicuro avete fatto la pace. Puoi solo fare in modo che entro la data voluta il desiderio si sia già manifestato mettendo nella visualizzazione un particolare che ne presupponga l’avvenuta manifestazione.

  3. Maria scrive:

    Gentilissimo Paolo,
    ho letto tanto su questo argomento e trovo i tuoi articoli con qualcosa in piu, grazie.
    Riflettevo sul fatto che è proprio vero che la nostra realtà corrisponde ai pensieri passati. Mi guardo intorno e vedo desideri realizzati a cui ho pensato in passato. Alcuni di cui mi ero anche dimenticata!
    Restano alcuni timori in un ambito, cioè quello delle relazioni.
    Sto lavorando su me stessa eppure mi succede che se sono sola visualizzo la situazione relazionale desiderata, però quando sono in mezzo agli altri, mi ricordano che la realtà attuale è ben diversa, che quello che desidero si scontra con dei muri e allora mi sento di essermi auto ingannata e fatico a visualizzare di nuovo perché dopo ci soffro.
    Il punto è che mi riferisco al modellare l’argilla in una relazione di coppia con una persona specifica: noi siamo insieme solo che io desidero una relazione seria ed esclusiva con lui, mentre lui per paura di cambiare o perché sta bene cosi non prende decisioni.
    Senza accorgermene ho creato tutto ciò e mi chiedo se ora posso modificarla nella relazione desiderata con lui.
    Grazie.
    Maria

    • Paolo Marrone scrive:

      Tutto è modificabile, dipende solo da te. Se non l’hai già fatto, metti per iscritto il tuo desiderio al presente, come se fosse già realizzato, e recitalo a mente con gioia tutte le sere, provando la netta sensazione di averlo già esaudito 🙂

  4. elena vargiolu scrive:

    Salve…
    mi sono avvicinata da poco a questo mondo…ma ho sempre creduto in un interconnessione fra noi e tutto ciò che ci circonda.
    Ho letto i suoi post e sono illuminanti…
    Grazie mille…
    Elena

  5. Paola pedrazzoli scrive:

    Ho letto e riletto “il potere di adesso ” e lo considero la mia Bibbia…..purtroppo a volte me ne dimentico e risulta difficile applicare questa filosofia alla vita quotidiana. Ma continuo a provare e a ricercare . Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la cifra mancante: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.