Diventa un Creatore Consapevole

Creatore ConsapevoleVuoi davvero cambiare la tua vita? Allora devi sforzarti di diventare un Creatore Consapevole. Come? Leggi e lo saprai.

In questo post desidero rimettere un pò le cose a posto riguardo l’atto della creazione. Non fraintendetemi, non la Creazione Divina, quella che secondo la Bibbia è stata fatta in 6 giorni.. (il settimo di riposo) ecc. ecc. ma invece della creazione fatta da noi.

Da noi? Certo! Se credi che esiste la Legge di Attrazione, allora devi anche sapere che sei il solo e unico Creatore della tua realtà. Lo fai ogni minuto di ogni giorno. Sempre.
Il problema però è che non lo sai. Ecco perché nel titolo ho scritto che devi diventare un Creatore Consapevole. Consapevole di esserlo, ma se nessuno te lo spiega, non lo potrai mai essere.

Solo la conoscenza ti porta ad essere un Creatore Consapevole

Sapere di sapere… questo è il punto.

Mettiti comodo, spegni per 10 minuti il cellulare, e ascolta attentamente. Ti sto per spiegare Chi Sei Veramente e come potrai diventare un Creatore Consapevole.

Iniziamo con ordine. Ogni essere umano è Uno con l’intero Universo, o Dio (se non ti ritrovi con i termini usati, leggi prima questo post per fare chiarezza). Siamo stati creati a Sua ‘immagine e somiglianza’, e questo vuol dire che abbiamo gli stessi poteri di Chi ci ha creato. La fisica quantistica ci sta dimostrando senza possibilità di errore che la realtà come la concepiamo tramite i 5 sensi non esiste, è una pia illusione della nostra mente.

Il mondo è dentro la nostra testa. Là fuori non c’è niente e nessuno.

Se sei un assiduo lettore di questo blog sei già al corrente di questa verità.

Ora, devi sapere che siamo nati già con questa conoscenza. La nostra anima sa tutto quello che c’è da sapere. Quindi non dobbiamo imparare un bel niente, dobbiamo solo “ricordare”.
Ecco svelato il primo passo per diventare un Creatore Consapevole.

Siamo su questa terra per fare esperienza di quello che il nostro Vero Sè sa già, ma in quanto essere spirituale, ha bisogno di un corpo fisico per poterlo sperimentare.
Ti sembrerà assurdo quello che ti sto per dire, ma che tu ci creda o no, Dio ci ha creati per fare esperienza di se stesso tramite noi.
Ci è stato dato il potere di creare per poter sperimentare, creandola, qualsiasi cosa, bella o brutta che sia.
Ma il problema è che ci siamo immedesimati nella nostra stessa creazione, cadendo in un sonno dal quale prima o poi ci dovremo risvegliare.
Ora forse ti stai rendendo conto che Diventare un Creatore Consapevole vuol dire molto di più di quanto tu possa immaginare.

Dio è Amore Infinito, che è tutto quello che c’è, ma senza di noi, creati appositamente per rispecchiare verso di Lui il Suo Amore incondizionato, non potrebbe mai averne esperienza.
Il nostro sonno non ci permette di avere coscienza di questa verità, perchè abbiamo creato un castello di false credenze all’interno del quale ci siamo rifugiati, convinti che là fuori qualcosa o qualcuno possa farci del male in qualunque momento.

Il sonno in cui siamo caduti ci costringe a venire su questa Terra senza alcuna conoscenza conscia della nostra vera natura divina. Siamo qui proprio per ‘ricordare’ di essere divini passando attraverso l’esperienza opposta, affinché possiamo avere cognizione reale di cosa vuol dire essere Dio.
Bel compito, no? Ora forse stai guardando alla tua vita con occhi diversi.

Se vuoi diventare un Creatore Consapevole devi prima sapere, comprendere e accettare questa verità.
In realtà sai già tutto, quindi devi solo ricordare per poter “sapere di sapere”. Si possono sapere infinite cose, ma se non si ha la cognizione di saperle, è come non avere questa conoscenza. Tutto questo serve per farti uscire dal ‘sonno’ in cui sei vissuto per eoni.

Nulla accade per caso. Se ti sei imbattuto in questo post è perché la tua anima ha deciso che è arrivato il momento di fare un salto evolutivo e diventare finalmente un Creatore Consapevole.
Sei arrivato all’appuntamento che avevi fissato con te stesso all’inizio dei tempi, quando il tuo percorso è cominciato.
Ora sei ad un bivio molto importante. Puoi rifiutare di credere in quello che stai leggendo, ma sappi che il tuo libero arbitrio ti permette solo di scegliere quando imparare la lezione, non se impararla.

Ora viene il bello. Sto per spiegarti, una volta acquisita la consapevolezza di Chi Sei veramente, come usarla per creare davvero in maniera consapevole.
Ma non lo farò in questo post, perché altrimenti sarebbe troppo lungo e molti abbandonerebbero per stanchezza.

Continua a seguire questo blog, perché prossimamente scoprirai il vero significato dell’essere un creatore Consapevole. Per ora basta, hai materiale a sufficienza per meditare sulla tua Vera Natura.

Paolo Marrone

Clicca qui per il prossimo articolo della serie


Se vuoi ricevere i miei post nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter cliccando il pulsante che trovi in basso nella pagina. Grazie.




Guarda la lista dei libri consigliati

Dio in Te Book Cover Dio in Te
Ramtha
Crescita Spirituale
Macro Edizioni
2005-2011
13,5x20,5
357

Il pensiero di Ramtha ci apre orizzonti infiniti, parlandoci di reincarnazione, di vera storia della Creazione, di quale sia il significato dell'esperienza umana, di come gli antichi Dei divennero uomini, intrappolandosi nella materia ma, soprattutto, ci stupirà con un'incredibile rivelazione: noi siamo Dio e siamo portatori d'una capacità dimenticata, il potere di creare! Quello stesso potere che, nella notte dei tempi, quando ancora esercitavamo la nostra divinità, ci permise di realizzare universi... (Continua)

Informazioni su Paolo Marrone

Da anni si occupa dello studio delle vere leggi dell’Universo, attraverso la riscoperta dei profondi legami esistenti tra le antiche dottrine orientali e le più recenti scoperte nel campo della fisica quantistica. Ha intrapreso da tempo un percorso di crescita personale attraverso la partecipazione a scuole dei migliori coach a livello mondiale, come la School of Enlightenment di Ramtha, la Mastery University di Anthony Robbins e il Quantum Leap di T. Harv Eker, solo per citare le più importanti, e ama condividere le sue scoperte e le sue riflessioni su questo blog. E’ anche co-autore di “La via della Creazione Consapevole” e autore de "Il monaco che non aveva un passato".
Questa voce è stata pubblicata in Crescita personale, Legge di Attrazione e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Diventa un Creatore Consapevole

  1. Tiziana scrive:

    Ciao Paolo,
    Tutto questo è meravigliosamente bello…il punto è che messa così ( se vogliamo un po’ alla stregua di the Secret ) sembra che ‘risvegliarsi’ sia facile…che basti un click e il gioco è fatto! Non è affatto semplice…secondo me va detto…almeno non per tutti allo stesso modo ( a causa del debito karmico ). Credo con tutta me stessa a ‘questa nuova e vera realtà’ e i tuoi blog sono letteralmente illuminanti in materia, soprattutto perché riesci a toccare temi di non facile comprensione esprimendoli in modo semplice…Il problema è che fin quando si tratta di attrarre fatti, eventi, persone ecc di minima importanza per me, sono bravissima, quando devo invece decisamente migliorare sfere della mia vita ( di importanza vitale appunto ) come la parte economica per esempio, proprio non riesco….grazie

    • Paolo Marrone scrive:

      Carissima Tiziana, nel mio articolo non dico che è semplice, e dato che hai letto molti dei miei articoli sai anche che ho spesso scritto che ci vuole molto impegno e forza di volontà. Bisogna pur cominciare da qualche parte, e allora la maniera con cui si può portare le persone ad iniziare il cammino è quello di fargli intravedere la ‘meta’. Il discorso naturalmente è lungo, ma è bene sapere come stanno veramente le cose. Non sono d’accordo per esempio sul fatto che il debito karmico ci ‘condanni’ a non poter raggiungere i nostri obiettivi. Tutte le volte che addossiamo la colpa dei nostri insuccessi a qualcosa che crediamo fuori dal nostro controllo, stiamo di fatto abdicando, e cedendo il nostro potere a qualcosa di esterno che crediamo di non poter controllare. E’ solo un alibi dietro il quale ci nascondiamo per rimanere quelli che siamo. Da un lato vogliamo avere cose bellissime nella nostra vita, ma dall’altro non facciamo nulla per ottenerle, nascondendoci dietro false scuse.
      Attenzione, perchè si tratta di uno sporco trucco di quella parte di noi che non vuole cambiare per nulla al mondo. Dire che è colpa del debito karmico è come dire che è colpa della sfortuna, sa solo un pò più di ‘esoterico’. Ma il risultato è lo stesso. Bisogna prenderci la piena responsabilità su qualsiasi parte del nostro essere, e sapere che con l’impegno e la forza di volontà si può ottenere tutto. Per volontà intendo la ferrea e inamovibile determinazione a prendere il controllo dei nostri pensieri, al fine di eliminare ogni pensiero che non ci porta al raggiungimento dei nostri obiettivi. Significa perdonare davvero i nostri nemici, ma non perchè siamo ‘buoni’ o ‘misericordiosi’ (anche questo è un altro sporco trucco dell’ego) ma perchè sappiamo nel nostro profondo che non esiste alcun torto da perdonare, perchè siamo stati noi ad attirare a noi quelle circostanze. Significa spendere almeno mezz’ora al giorno per dedicarsi alla presenza e al ricordo di sè, al fine di esercitarsi a prendere il controllo della mente. Significa ‘sentire’ (non basta saperlo) che l’Universo è abbondante, e che tutto ciò che desideriamo è già nostro. Non è semplice, non lo è per nulla, ma il premio per chi si impegna è davvero grande.

  2. liggen scrive:

    ?..mi permetto di inserirmi…ma chiedo non sarebbe piu concreto..”facile”..intuitivo e gratificante se questo raggiungimento e lenta ma progressiva attrazione, illuminazione e realizzazione di uno stile di vita reale appagante..paradisiaco memoria…divino accostamento..si realizzi in 2….o piu’….xche’ dove 2 o piu sono riuniti nel mio nomenio sto in mezzo a loro..certo si deve comprendre prima l’unita’..x poi integrarsi nella dualita’..cito : angelo con un ala sola che x volare ha bisogno dell’altr ala..ritengo..che la creazione stessa intrinsecamente vede la creatura maschio/femmina…non 2 unita’ ma una sola creatura…scissa nella carne ma unita nella sacralita’ spirituale..la cui radice e’ nel e con il Creatore e che da’ ..frutti …i figli ..che sono dono e prosecuzione del compiacimento divino x la creazione..non voglio intendere un esltazione della coppia…i Santi ci insegnano che questa elezione la si vive anche da single…e’il senso di realizzazione che i Santi hanno sperimentato cheli rende coppia..profilica…ok credo possa bastare ..e spero di aver reso idea…grazie ..

    • Paolo Marrone scrive:

      Assolutamente d’accordo, ma attenzione, perchè pochissime persone sono in grado di vivere una relazione davvero appagante e scevra da attaccamenti. Una vita sentimentale armoniosa può accadere solo come risultato di un percorso di crescita personale, nel quale dobbiamo prima di tutto imparare a stare bene con noi stessi. Solo chi ama davvero se stesso al punto di poter stare da solo è poi in grado di dare tutto in una relazione senza chiedere nulla in cambio. Prima di aspettarsi di ricevere qualcosa da una relazione, infatti, dobbiamo chiederci cosa possiamo donare all’altro/a. Quanti sono in grado di farlo?

  3. Alessandro Iacomino scrive:

    Salve, Paolo.
    Ci sono delle cose che non riesco a capire.
    “Il mondo è dentro la nostra testa. Là fuori non c’è niente e nessuno.” -si dice nell’articolo. Bene lo dimostra la fisica quantistica. Ma se “là fuori non c’è niente” e io sto creando la mia realtà, allora non esiste nemmeno la fisica quantistica: la starei creando io per mostrarmi che là fuori non c’è niente?
    Ma la cosa che proprio non riesco a capire è questa: seguendo il ragionamento che “là fuori non c’è niente e nessuno” e “il mondo è dentro la nostra testa”, allora per me che leggo non esiste nemmeno questo articolo e chi l’ha scritto: lo sto creando io per ricordare a me stesso che il mondo è dentro la mia testa? Non riesco a capire questa cosa, perché se è vera allora ora io in questo momento sto scrivendo a me stesso per ricevere eventualmente una risposta da me stesso.
    Ora, se tutto è nella mia testa, gli altri esistono o no? questa è la mia domanda da un milione di dollari.
    A me piace pensare che esistano, magari come parte di un unico Essere, di una sola Coscienza, un po’ come cellule cerebrali di un unico cervello (se è vero che il mondo della materia rispecchia il mondo spirituale). E come cellule cerebrali, attraverso di noi sia si realizza sia prende coscienza il Pensiero; e noi stessi contribuiamo a nuovi pensieri in questo Cervello/Coscienza; e questi andranno poi a “creare” la realtà fisica (che non sarebbe altro che un’immagine riflessa del mondo spirituale, un modo per poter “vedere” quello che dentro di noi).
    Se parliamo di creazione, poi, perché allora continuare a parlare della legge di attrazione? se siamo creatori stiamo creando la realtà che senso ha parlare di “attrazione”? (forse si vuole mettere in evidenza il fatto che la creazione non avviene subito ma ha bisogno di tempo per arrivare a manifestarsi a noi?)
    Grazie

    • Paolo Marrone scrive:

      Carissimo Alessandro, la risposta alle tue domande l’hai in buona parte già data tu, nelle ipotesi che fai, che condivido in larga misura. Potrei risponderti in mille modi, ma preferisco farlo in un modo molto semplice, lasciandoti ragionare su di un concetto basilare. Quando sogni durante il sonno notturno, e sogni di leggere un libro, chi ha scritto quel libro? O se sogni di scrivere qualcosa a qualcuno, a chi stai scrivendo? O ancora, se sogni che qualcuno ti dica qualcosa, chi ha messo in bocca le parole a quella persona? E infine, esistono davvero le persone che popolano il tuo sogno notturno? Chi le fa muovere, agire, parlare? Chi fa accadere le cose sia a te che a loro?
      Se dai una risposta a queste domande, avrai trovato la risposta anche ai tuoi quesiti, dato che quello che stiamo vivendo è solo un’illusione creata da noi stessi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la cifra mancante: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.